IL MASSIMO DEL DIVERTIMENTO SU GHIAIA IN TIROLO

Lungo il confine tedesco-bavarese, dallo Zugspitze a Lech, Füssen e Oberjoch, è nata una nuova regione per gli amanti dello sterrato che vogliono superare i propri limiti: Gravel.Tirol riunisce le strade sterrate delle Ausserfern tirolesi sotto un unico casco.

Gravel.Tirol è la nuova alleanza di quattro regioni turistiche dell’Ausserfern tirolese, in particolare della Lechtal, della regione del Parco Naturale di Reutte, della Tannheimer Tal e della Zugspitz Arena tirolese. La regione di gravel biking XL, lanciata di recente, può a buon diritto definirsi “la più grande regione di gravel del Tirolo”: con un totale di 18 tour variegati con oltre 22.000 altimetrie e una lunghezza complessiva di 1.000 km, la regione di gravel è la più gettonata.

"Quindi: scendete dalla strada e partite per un'avventura Gravel.Tirol! Ma attenzione, la dipendenza non è lontana!"

Dalla pianura alla montagna

I tour di sci di fondo ci portano lungo il confine tedesco-bavarese, dalla Zugspitze a Lech, Füssen e Oberjoch. Qui, il selvaggio paesaggio alpino viene scoperto dal terreno piuttosto che dalla strada. L’imponente natura è la più grande risorsa delle Ausserferne tirolesi, ed è proprio questo che va esplorato lontano dall’asfalto e dai soliti percorsi. Le Ausserfern tirolesi sono straordinariamente versatili: bellezza kitsch nei numerosi laghi e tour delle malghe, piccantezza nel tour delle valli di sei ore e adrenalina nell’attraversare i passi della Tannheimer Tal.

4 regioni – 4 teste di carattere

Ognuna delle quattro regioni ha il suo carattere sotto il casco da ciclista: dalla Lechtal alpina tirolese, lontana dalla folla, con ampie strade sterrate e singletrack nelle vaste aree forestali tra la Lechtal e le Alpi dell’Algovia, alla regione del parco naturale di Reutte, dove scoprirete il secondo lago più grande del Tirolo, il Plansee. E, naturalmente, il Lech, uno degli ultimi fiumi selvaggi d’Europa. La regione è il punto di partenza per le escursioni nelle regioni circostanti di Gravel.Tirol, come l’originale Tannheimer Tal – nota come “l’alta valle più bella d’Europa” tra le Alpi dell’Algovia e il Gruppo del Tannheim, che si apre in tre direzioni. Infine, il Tiroler Zugspitz, romantico e atletico, dove la vista e gli obiettivi sono sempre rivolti verso l’alto, verso l’imponente Zugspitze.

Una volta che si pedala sulle strade di Gravel.Tirol si è per sempre un ciclista gravel

Dalla più impegnativa alla più promettente, la più grande regione di gravel bike del Tirolo offre attualmente 18 diversi percorsi per gravel bike. Ce n’è quindi per tutti i gusti. Per rendere più facile l’imbarazzo della scelta durante la vostra prossima vacanza in gravel bike, abbiamo messo sotto osservazione quattro dei tour che ci fanno bruciare i polpacci. Il nostro riassunto: non c’è modo più divertente di conoscere le regioni alpine dell’Ausserfern tirolese in una sola volta.

Quindi: scendete dalla strada e partite per un’avventura Gravel.Tirol! Ma attenzione, la dipendenza non è lontana!

4 x tour clou di Gravel.Tirol

Tour dello sterrato 1.2 attraverso le Alpi della Lechtal e dell’Ammergau

Lunghezza: 85 km | 3.200 metri di altitudine

I gravel biker più ambiziosi affrontano 3.200 metri di altitudine su questo percorso impegnativo. Il primo tratto costeggia comodamente il Lech e supera il ponte sospeso di 400 metri Highline179 . Prosegue attraverso il mistico Klausenwald a Reutte fino al punto più alto del tour, il lago artificiale di Rotlech. Nell’arena tirolese dello Zugspitz, i muscoli in forma vengono ricompensati da impressionanti panorami alpini. Un po’ più avanti, si può fare un respiro profondo alla Dürrenberg Alm. Se cercate un po’ di refrigerio dopo tutta questa violenza, l’Urisee, alla fine del percorso, è il luogo perfetto al momento giusto per riprendersi e recuperare, prima che il cerchio del percorso si chiuda di nuovo dopo 85 km nella valle.

2. Giro ciclistico su ghiaia 2.1 Giro del Lechzopf

Lunghezza: 65,6 km | 711 metri di altitudine.

Questo giro su ghiaia permette a tutti di scoprire le gioie dello sterrato.

Si parte comodamente dalla casa del parco naturale di Elmen, unica dal punto di vista architettonico, e si esce dalla valle verso Vorderhornbach, dove si guadagna qualche altro metro di altitudine fino a Hinterhornbach. A valle, un ponte sospeso ci attende a Forchach, dove dobbiamo smontare e spingere la bicicletta. Dall’altra parte del fondovalle, si prosegue sul Lech fino a Stanzach e più in alto lungo la Namlostal fino al più grande villaggio di montagna del Tirolo, la Fallerscheinalpe.

3. Tour ciclistico del Conte 3.2 Circuito di Vilstal

Lunghezza: 34,2 km | 575 metri di altitudine

Le escursioni in bici su ghiaia nella Tannheimer Tal a volte superano i confini nazionali: il circuito di Vilstal si estende per quasi 35 km su asfalto e sentieri di ghiaia fino alla Baviera. Il percorso Gravelbikeroute conduce lungo la Vils attraverso la valle Vilsstal, sul versante nord della Vilsschlucht, attraverso il Kappler Berg e la Engetal, tra una fauna e una flora fantastiche, fino al punto di partenza a Grän.

4. Giro in bici su ghiaia 4.5 intorno alla Zugspitze

Lunghezza: 80 km | 1.388 metri di altitudine

Il tour circolare intorno alla Zugspitze parte dalla stazione a valle della funivia Ehrwalder Almbahn con la vostra bici da corsa e attraversa l’Ehrwalder Alm, l’Igelsee e la Gaistal in costante salita. Dopo Elmau arriva la ripida discesa con un piacevole vento in faccia – un ottimo test per le vostre capacità di discesa! Attraverso la stazione sciistica olimpica di Garmisch-Patenkirchen, ci si dirige verso l’Eibsee e, passando per l’Höhenrain Panoramaweg e Griesen, si torna a Ehrwald.

Per maggiori informazioni: Gravel.Tirol

Altre regioni ciclistiche e hotel per ciclisti:

roadbike-holidays.com
#MyPlace2Bike

Fotos: © Dominik Somweber

Più attualità

  • LUNGO E INTORNO AL MONT VENTOUXLUNGO E INTORNO AL MONT VENTOUX
    Chiunque segua il ciclismo e/o pedali regolarmente conosce il Mont-Ventoux e per molti è nella lista delle cose da fare o è già stata spuntata - più volte o meno. Ma ciò che molti ciclisti accaniti del Ventoux non sanno è che anche i dintorni del Mont Ventoux sono impegnativi e, soprattutto, molto belli da percorrere. In effetti, la regione intorno al Monte Calvo è completamente sconosciuta ad alcuni scalatori del Ventoux.
    Leggi tutto…
  • KUFSTEINERLAND UNA REGIONE CICLISTICA PER OGNI LIVELLOKUFSTEINERLAND UNA REGIONE CICLISTICA PER OGNI LIVELLO
    La città fortificata di Kufstein e gli otto pittoreschi villaggi circostanti si trovano nello stato austriaco del Tirolo. Lì, proprio al confine con la Baviera, gli appassionati di ciclismo su strada troveranno un vero paradiso per i ciclisti.
    Leggi tutto…
  • A SINISTRA E A DESTRA DEL CANALE ARANCIONEA SINISTRA E A DESTRA DEL CANALE ARANCIONE
    Pedalare lungo un canale può essere un'attività monotona. Andare sempre dritti e guardare l'infinito. In altre parole, accumulare chilometri. Un'altra opzione è quella di prendere il canale come guida e vedere a destra e a sinistra come si può combinare l'utile con il dilettevole mentre si pedala.
    Leggi tutto…
Altri articoli